TEAM PASOL CBC

CAMPIONATO INTERPROVINCIALE CREMONA-BRESCIA
“Fascia B”

Stagione Sportiva 2018 – 2019

Allenatore: PROVENZANO FRANCESCO (educatore)

Vice Allenatore : ABENI MIRKO (volontario)

SGS Dirigente : FALCONE ANNA (educatrice)

Accompagnatrice : BOSCHI DEBORA (volontaria)

 

Difensore e Portiere: Berardelli Michele 

Centrocampista e Portiere: Huang Kevin

Difensore: Merlini Nicola

Centrocampista: Belleri Giulio

Centrocampista: Braga Federico

Centrocampista: Colombo Tommaso

Attaccante: Casadio Cristofer

Attaccante: Ponzoni Marco

Attaccante: Foini Giuseppe

Attaccante: Verzeletti Nicola


SCARICA CALENDARIO PDF


Pa.Sol. Società coop. soc. ONLUS

La stagione sportiva 2018-2019

Grazie al contributo delle famiglie e al sostegno di sponsor la cooperativa riesce a garantire ai ragazzi iscritti al servizio:

  • Divise personalizzate con relativo equipaggiamento per l’allenamento e per la rappresentanza (muta da passeggio, borse, impermeabili, ecc.)
  • Attrezzature sportive diversificate (coni, ostacoli, materassini, paletti, ecc.), in modo da poter proporre esercizi completi e adatti alle diverse caratteristiche dei ragazzi
  • Affitto della Campo / palestra e relativa manutenzione
  • Contributo per le prestazioni lavorative fornite (rapporto operatore – utente 1 a 3)
  • Trasporto gratuito
  • Rimborsi per i volontari
  • Pasti gratuiti
  • Organizzazione di micro-eventi per creare coesione sociale attorno alla squadra
  • Partecipazione ad eventi sul territorio
  • Ampliamento del numero di utenze massime
  • Ampliamento dell’orario di attività
  • Creazione di gruppi omogenei in relazione alle diverse e specifiche attività
  • Realizzazione di interventi educativi mirati in base alle singole necessità
  • Riunione settimanale di équipe per coordinare e gestire al meglio l’iniziativa

Inoltre, nel caso di ottimizzazione massima delle risorse, si cercherà di creare un fondo di rotazione specifico che abbia lo scopo di sostenere altre realtà simili presenti sul territorio, per incentivare la collaborazione e il lavoro sociale in rete.


La Cooperativa

La Cooperativa PA.SOL (Paese Solidale) esiste dal 1997. I soci fondatori provengono da precedenti esperienze lavorative e di volontariato nel settore della cooperazione sociale sempre nello stesso ambito territoriale (Distretto ATS N° 2).
L’art. 3 dello statuto della cooperativa esprime in particolare la sua missione ne definisce i principi ispiratori:

  • la persona, sempre e comunque protagonista rispetto a qualsiasi servizio richiesto;
  • la famiglia, intesa come interlocutore primario e soggetto d’intervento nei diversi contesti evolutivi;
  • la presa in carico di ogni situazione, offrendo specifiche risposte ai bisogni relativi a ciascuna età e fase della vita;
  • il lavoro di gruppo come luogo di progettazione, sintesi ed espressione di modi di essere e di saperi diversi e condivisi;
  • il progetto di vita individualizzato, strumento privilegiato per garantire a ciascuno dignità e titolarità nelle scelte di vita;
  • il lavoro di rete, che dà diritto ad ogni persona, qualunque sia la sua condizione, a crescere, essere educata o assistita e vivere serenamente nei contesti di vita privati o sociali di appartenenza;
  • la territorialità, ovvero la scelta di operare, rispetto alla sededella cooperativa, in un ambito geografico circoscritto (Ospitaletto e comuni limitrofi/ Distretti ATS N° 1/2/3).

I NOSTRI SERVIZI

MINORI: progettazione e gestione di: asili-nido, scuole dell’infanzia, moduli complementari alla scolarità (doposcuola, tempo-mensa, tempi pre/post scolastici e trasporto alunni), Centri Ricreativi Estivi, Educativa
Domiciliare, momenti di animazione artistico-culturali.

DISABILI: servizi di assistenza personale scolastica, servizi domiciliari, progetti di socializzazione e fruizione del territorio, attività per il tempo libero, progetti sperimentali formativi rispetto allo sviluppo di autonomie, al mantenimento di acquisizioni didattico-scolari, al potenziamento di competenze professionali.

ANZIANI: assistenza domiciliare. L’acquisizione nel 2008 di un immobile (700 mq. vivibili su tre piani e
17.000 mq. di verde) ha inoltre reso possibile, a partire dal 2010, l’avvio di progetti sperimentali finalizzati alla socialità ed all’animazione del territorio.