Regolamento Stagione Sportiva 2018-2019

1- Quando si varca l’area tecnica di ogni centro sportivo si tolgono orecchini, collane, e cuffie per ascoltare musica.

2- E’ tassativo indossare la divisa di rappresentanza, pulita e in ordine.

3- Durante le attese non ci si siede sulle borse, non si lasciano le borse sui passaggi pedonali e non si buttano le borse per terra con violenza.

4- Nello spogliatoio e in campo bisogna avere un comportamento rispettoso nei confronti di tutti COMPAGNI, STAFF, AVVERSARI, ARBITRI, ecc.

5- In caso di espulsioni dovute a proteste o a gesti antisportivi, è compito del mister prendere opportuni  provvedimenti. In casi gravi la società potrà decidere di intervenire nel modo che ritiene più opportuno.

6- Le multe che verranno recapitate alla società per atteggiamenti irrispettosi nei confronti di AVVERSARI, ARBITRI, o per atteggiamenti INCIVILI verranno valutate dalla società e se la responsabilità verrà accertata pagate dalla squadra. La società si riserva di prendere provvedimenti anche estremi se non rispettato quanto sopra.

7- L’arbitro in campo è NECESSARIO, ogni sua decisione fa regola, continue proteste nei suoi confronti non farà altro che peggiorare la situazione. Anziché protestare continuamente dialogare e confrontarsi con l’arbitro in modo civile (dove possibile). E’ una persona e può sbagliare !

8- Al termine di ogni incontro tutte le divergenze avvenute sul campo devono appianarsi. Quando l’incontro è finito le discussioni devono terminare.

9- Non sono tollerati festeggiamenti per risultati raggiunti che non rispettano l’avversario.

10- Compatibilmente con gli impegni di lavoro o scolastici, l’atleta deve presentarsi all’allenamento pronto almeno 15 minuti prima.
11- Lo spogliatoio durante e dopo l’attività deve essere lasciato in ordine.

12- Gli atleti una volta entrati nello spogliatoio si cambiano e non escono fino all’arrivo del Mister, il tragitto spogliatoio / campo e viceversa va effettuato con ordine e rispetto di altre squadre che potrebbero già trovarsi sul terreno di gioco.

13- Rispettare gli orari previsti dal planning per l’occupazione dei campi. TASSATIVO!

14- Ogni atleta deve avere la massima attenzione del materiale datogli in consegna.

15- All’inizio e e alla fine di ogni allenamento e/o partita tutti gli atleti, coadiuvati dai dirigenti e dal mister, collaborano per prendere e riporre il materiale affidato, nel posto dedicato, si raccomanda di recuperare i palloni usciti dal campo.

16- E’ fondamentale che i genitori non intervengano, dicendo ai propri figli cosa devono fare in campo, e’ sufficiente il mister.

17- Il mister in campo è 1 solo.

18- Problemi fisici, anche se banali, devono SEMPRE essere comunicati al Mister.

19- In caso di infortunio, documentato da un certificato medico, è disponibile l’assicurazione della FIGC stipulata con il tesseramento. L’atleta e/o i genitori, dovranno chiedere al dirigente o al mister un appuntamento, entro il 30° giorno dall’infortunio , con la segreteria per la compilazione della documentazione necessaria. NON è responsabilità della società fare la denuncia (come riportato sulle condizioni generali del contratto assicurativo), ma è responsabilità dell’atleta e/o genitori, la società sportiva fornisce il supporto per la compilazione dei documenti
necessari. Successivamente alla denuncia, i rapporti con la società assicuratrice saranno diretti con la famiglia dell’infortunato.

20- In caso di lieve infortunio, durante l’attività agonistica, è disponibile un fisioterapista, nei giorni e agli orari stabiliti. La società NON riconoscerà costi per spese mediche e sedute di riabilitazione, in caso di necessità è disponibile l’assicurazione FIGC come descritto al punto precedente.

21- Indipendentemente da quanto espresso nei punti precedenti avvisare sempre la presidenza di ogni infortunio serio avvenuto durante l’attività.

22- Tutte le problematiche sollevate dai genitori verranno gestite nell’ordine: dal dirigente, successivamente dal responsabile di settore, eventualmente dal direttore sportivo, in ultima analisi dalla presidenza.

 

Ricordando che il gioco del calcio non è obbligatorio, per un buon lavoro Vi chiediamo di attenersi a quanto sopra.

Grazie

 

Scarica Regolamento