Juniores, Bresciaoggi un’altra festa, che storia

Gulluscio, suo il rigore decisivo

CazzagoBornato 0-0 San Pancrazio (4-3 dcr)

FORMAZIONI 

CAZZAGOBORNATO: Grasselli, Paravicini, Campo(92° Orizio), Re, Marini, Bosio(53°Gandossi), Pasquali(87° Scarsi), El Anbari, Scidone, Gulluscio, Cugola (79° Bordieri)

A disposizione: Picco, Gandossi, Orizio, Bordieri, Scarsi, Porcaro, Ferrari. 

Allenatore: Battaini


SAN PANCRAZIO: Cuni, Donna, Mondini(89° Rossi) Cavallini, Vezi, Corioni, Pedrali (74°Barsizza),  Giorgio Caironi, Nicolò Caironi, Ibrahimovic, Setti (63°Vezzoli)

A disposizione: Belloni, Vezzoli, Baldi, Chiari, Rossi, Fratus, Barsizza. Allenatore: Belometti

Arbitro Kadric di Lovere

Sequenza rigori, partirà il San Pancrazio 

Vezzoli parato, Marini parato, Cavallini gol, Paravicini gol, Donna parato, Scidone gol, Caironi L. gol, Orizio gol, Ibrahimovic gol, Gulluscio gol

Angoli 5-2 Recupero 2-3 Fuorigioco 4-1 Spettatori 500ca

Grasselli ancora protagonista

Ammoniti: Corioni 48°, Corioni 81º, Vezi 85°, Re 87°

CRONACA

Dopo un avvio così e così son i nostri ragazzi ad “aprire” le danze, Gulluscio dopo una bella giocata libera il destro, Cuni blocca. Alla mezz’ora un mezzo pasticcio difensivo ospite non causa per pochi centimentri il nostro vantaggio. La reazione degli ospiti passa tra il destro di Setti e due ripartenze in contropiede, interrotte prima da Marini poi da Re. Allo scadere è Bosio col tiro della disperazione, la palla esce di molto. La ripresa dominata dagli ospiti inizia comunque con un nostro tentativo, Scidone s’accentra e calcia, Cuni in due tempi la blocca e fa ripartir subito i suoi, la palla capitola a Caironi che spalle alla porta si gira e alza troppo il destro. Il San Pancrazio prende coraggio e crea svariate azioni, Donna dalla distanza spara un missile, Grasselli c’è. Corioni potrebbe colpire dopo il quarto d’ora, ma la mira è sbilenca, non lo è il tacco di Pedrali che impegna severamente Grasselli. Sembre il portiere franciacortino tiene a galla i suoi su un tiro debiato di Caironi G. La risposta della nostra compagine dopo una buona mezz’ora a tinte giallo nere, arriva sempre dalla distanza, Gandossi ci prova ben due volte, così come Scidone, ma Cuni è inoperoso. Sembra ormai destinata al pari, ma Ibrahimovic prova la gran giocata al 86°, esterno che però esce di molto. Lo scadere dei minuti vede i nostri più propositivi ma non riuscendo a costruire nulla di concreto. Saranno i rigori a darci questo successo, la ciliegina di un’annata indimenticabile per la nostra società.

qui la cronaca minuto per minuto

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.